Copyright © all rights reserved. Powered by Mario Gentili  
PALAZZETTO LEONARDI

Pagina iniziale

Il palazzetto esiste prima del '400 come struttura accorpata alle mura di cinta del feudo Castrum Sancti Pauli in Jana. La facciata presentava quattro finestre simmetriche da un lato e la struttura era posta a guardia dell'entrata principale del feudo.

Proprio a causa del suo uso iniziale come fortezza militare, gli interni, nei piani bassi, erano adibiti a stalle e deposito di foraggio e di cibarie. Questo giustifica la forte presenza della pietra nei particolari della sua struttura. Nel '500, il passaggio del feudo dalla Chiesa alla casata degli Orsini comporta una ristrutturazione che da presidio militare diventa residenza. La facciata rimane invariata, ma viene costruito il tetto e sicuramente anche gli interni vengono adeguati, in particolar modo quelli al piano superiore. Nel '600, con l'avvicendarsi dei Cesi agli Orsini, il palazzo subisce una nuova ristrutturazione.

Nel '800 vengono aggiunti due piani e un nuovo tetto dal signor Vincenzo Meucci, sposato con Lucia Foresi, in occasione della nascita dei tre figli Filippo, Giuseppe e Liberata. Nel 1833 Liberata va in sposa a Luigi Leonardi. L'ultima ristrutturazione, in stile Liberty, avviene agli inizi del '900 ad opera dei discendenti di Luigi.

La storia del Palazzetto

albero genealogico

alberogeneal.png

I fratelli Meucci, eroi e protagonisti del nostro risorgimento nascono proprio tra queste mura ...


leggi tutto

Sapevate che a Monte Morra è possibile avvistare l’aquila e fotografare orchidee selvatiche?


leggi tutto

La vita del Palazzetto è strettamente collegata alla realtà del Castello Orsini-Cesi: imponente costruzione del secolo IX


leggi tutto

Il canto degli Italiani

... ovvero come nacque a Torino nel 1847

il nostro inno nazionale

INNO POPOLARE A PIO IX

DI FILIPPO MEUCCI E GAETANO MAGAZZARI

Il testo fu scritto il primo gennaio 1847 da Filippo Meucci, buon patriota e letterato figlio di Vincenzo, primo proprietario del Palazzetto

... Continua